0

Crociere 2017: è tempo di rinnovamento per Royal Caribbean

La compagnia marittima Royal Caribbean è pronta a pensare al futuro, andando a preparare un importante catalogo viaggi che è ricco di novità e itinerari che coprono le stagioni fino al 2024. Ma non è tutto: è prima di tutto previsto un rinnovo dell’intera flotta navi della compagnia, oltre all’ingresso di 11 nuove incredibili navi. Tale potenziamento ha richiesto un grande investimento di 9 miliardi di dollari! Non ci sono solo itinerari verso nuovi luoghi da sogno, ma dunque anche un importante svolta nel campo della costruzione navale, lavorando nel massimo rispetto delle tecnologie innovative. La prima inaugurazione è quella di Oasis 4, che sfrutta la massima espressione tecnologica ed efficienza energetica. Mentre tra le altre navi in consegna troviamo Mein Shiff 6 nel 2017, Quantum 4 non prima del 2019 e Quantum 5 per il 2020, Oasis 5 l’anno seguente e le due navi di Classe Icon  in programma addirittura per il 2022 e il 2024.

 Le crociere 2017 di Royal Caribbean verso il Mediterraneo

Royal Caribbean per il 2017 ha deciso di fare l’occhiolino anche all’Italia, consolidandosi sul mercato con itinerari verso il Mediterraneo Occidentale e Orientale. Con circa 13 navi, la compagnia si spingerà verso 17 porti italiani di scalo, sistemando anche 7 navi in partenza dai due porti di Civitavecchia e Venezia. Gli itinerari nel Mediterraneo Occidentale e Orientale saranno organizzati con crociere 2017 da 7 a 12 notti tra Isole Greche, Francia e Spagna, partendo proprio dai porti appena citati. A bordo delle sue navi sono garantite attività d’intrattenimento, ricreative con programmi che sono pensati anche per i più piccoli o per le famiglie, così da garantire relax e divertimento. Il tutto viene accompagnato da zone relax con una moderna Spa, solarium e molti altri ambienti confortevoli con bar e negozi.

Oltre alle offerte per le crociere e al suo ricco catalogo però Royal Caribbean vuole diventare una delle prime compagnie a distinguersi proprio per i progetti e le soluzioni tecnologiche. Uno dei grandi obiettivi resta quello di riuscire a trovare un modo per ridurre le emissioni utili per migliorare l’efficienza energetica. Ad oggi infatti si affida già a un sistema che permette prima di tutto di ridurre l’attrito dello scafo andando a utilizzare la generazione di micro bolle d’aria. E non dimentichiamo inoltre l’adozione di speciali filtri che servono per ridurre l’uscita di gas esausti nell’ambiente.

Possiamo dire che il tuo 2017 con Royal Caribbean sarà ricco di novità!

0

Vuoi avere più follower su Instagram? Scopri che cosa devi fare!

Se vuoi ottenere, devi dare. Questa è una grande novità che rispecchia al meglio anche un mondo tanto misterioso e intrigante come quello di Instagram! Il noto social, il preferito da giovani e adulti, è indubbiamente diventato un modo per riuscire non solo a presentare se stessi, ma anche promuovere il proprio brand attraverso profili pubblici. Uno degli aspetti più difficili resta quello di riuscire ad aumentare follower instagram, ma è proprio per questo motivo che abbiamo scelto di scrivere questa breve guida, in modo da aiutarti e assisterti!

La prima cosa che devi fare è creare un account, stabilire quale sia il tuo tema specifico o lo scopo finale e quindi il messaggio che vuoi lanciare con il tuo profilo. Il secondo step è legato alle foto: inizia a scattare tutto ciò che più ti diverta, che possa essere interessante e pensa come potrebbe incuriosire gli utenti e perché. Infine dovrai imparare a giocare con i filtri offerti da Instagram e con gli hashtag che sono fondamentali per aiutare la ricerca e indicizzare il tuo scatto.

A questo punto ti consigliamo di iniziare a mettere like a foto che siano simili alle tue, quindi legate dallo stesso tema: commenta, condividi pensieri e parole con la fitta rete di utenti in modo da dare inizio a una vera cerchia. Perché è vero che Instagram si basa al 90% sulle immagini, ma è altrettanto importante non dimenticare il potere delle parole e delle azioni a suon di “mi piace”.

Dovrai imparare a pubblicare regolarmente perché non ti puoi aspettare che la gente ti segua se non mantieni una certa regolarità durante il giorno: scatta 3-4 foto, condividile in diversi momenti della giornata e scopri in che modo le persone reagiranno. Evita sempre di pubblicare più di una alla volta, poiché non devi mai andare a intasare il feed dei tuoi seguaci, potrebbe davvero infastidirli e portarli a togliere il “segui” dal tuo profilo. Secondo un sondaggio l’orario migliore per pubblicare foto va dalle 11 alle 13 e dalle 17:00 e le 18:00: è l’esatto momento in cui ci sono più utenti attivi e quindi potrai contare su un’utenza davvero maggiore! Per guadagnere online con instagram è molto importante adottare alcune strategie come quelle necessarie per l’affiliazione amanzon. Ricorda infine che ogni post avrà una finestra temporale di almeno quattro ore per poter ricevere un certo numero di “like”, commenti e aumento di seguaci: dopo questo tempo potrai andare a condividere una nuova foto senza correre il rischio di eccedere.

 

0

Bolt, Lo Skateboard elettrico più leggero che ricarica l’iPhone

E’ bello, ben strutturato, raggiunge una velocità di 29 chilometri all’ora e soprattutto permette di ricaricare l’iPhone. Questo è Bolt, il gioiellino nato dal ventiduenne Lorenzo Cella, studente di ingegneria e del padre Giuseppe, 58 anni, perito elettronico ed esperto di droni. Quello che si è ottenuto dal loro progetto è uno skateboard elettrico che si differenzia in tutto e per tutto dai modelli che sono già presenti sul mercato. Quali sono le sue particolarità? Per prima cosa è di piccole dimensioni, che garantiscono così un ingombro limitato (misura 60x25x10,5 centimetri), è molto leggero tanto da arrivare a pesare appena 4 chilogrammi, è veloce e raggiunge i 29 chilometri all’ora. Garantisce circa 12 chilometri di autonomia e richiede un tempo di ricarica totale di 90 minuti; viene accompagnato da un telecomando manuale che serve ad attivare il motorino che è stato montato sulla ruota posteriore. Ma la sua vera innovazione è legata alla possibilità di ricaricare il tuo cellulare, sfruttando una presa Usb che si trova sotto la tavola.

Si tratta quindi di un mezzo perfetto per giovani e adulti che vogliono affidarsi a una valida alternativa alla bicicletta, al monociclo elettrico o all’automobile, per spostarsi in libertà tra casa e lavoro. E’ perfetto per i pendolari che necessitano quindi di un mezzo di trasporto che sia poco ingombrante e che possa essere trasportato in treno senza troppi problemi. E l’idea ha convinto tutto, in modo particolare l’azienda Sit, che è specializzata nella trasmissione di potenza del gruppo Scaglia.

Sono serviti circa due mesi per poter trasformare l’idea nel primo prototipo che presentava alcune differenze rispetto all’attuale skate. Il modello finale di questo pratico veicolo elettrico presenta una tavola molto piccola e maneggevole, che richiederà davvero poca esperienza e poco allenamento per riuscire a permetterti di trovare il giusto equilibrio. La maggior parte degli skate presenti sul mercato tendono ad essere ingombranti e pesanti, ma a livello di design sono simili a Bolt, che si prepara a diventare il miglior amico di milioni di persone in tutto il mondo.

Ebbene sì, in tutto il mondo, poiché questo skateboard elettrico ha conquistato l’attenzione dei media internazionali, che ora attendono con piacere di poter provare questa nuova innovazione tecnologica. E per ora le battute si sprecano: viste le caratteristiche, riuscirà lo skate Bolt a sfrecciare veloce su strada come l’omonimo atleta Usain Bolt? Presto sarà possibile scoprirlo e mettere simpaticamente in sfida queste due realtà!

 

0

Traghetti per la Sardegna: prezzi in calo e grandi offerte per te

Lo avevano già annunciato mesi fa e la realtà dei fatti sembra confermare quanto accaduto: il prezzo dei traghetti per la Sardegna in questo 2017 (in modo particolare nell’appena terminato periodo estivo) è in netto calo rispetto alle stagioni precedenti. Tale abbassamento dei costi ha portato numerosi turisti a spostarsi verso l’isola italiana, sfruttando offerte, promozioni e prenotazioni online. La tratta Livorno o Civitavecchia  verso Olbia è indubbiamente quella che permette maggiormente di risparmiare, grazie anche a un’importante diminuzione dei costi pari al 25% rispetto alla media del 2014 e addirittura del 30% rispetto alla media del 2015.

Questa forte riduzione dei prezzi è stata permessa dall’ottima proposta marittima con un maggior numero di linee e corse che permettono di viaggiare in qualsiasi periodo dell’anno verso la bellissima isola. Raggiungerla in traghetto è non solo la soluzione più economica, ma anche la più entusiasmante a livello di luoghi da scoprire e vista da sogno sul panorama circostante. Dalla costa della Toscana e Lazio partono le maggiori compagnie di navigazione, tra le quali spicca Moby che è la più nota: collegandoti al sito online potrai scegliere tra diversi tipi di sistemazione, in base alle tue richieste, e soprattutto optare per il posto sul ponte, poltrona o cabina qualora tu voglia viaggiare di notte. Le partenze sono previste dai porti di Livorno, Piombino e Civitavecchia e richiedono una navigazione dalle 5 alle 7 ore per arrivare all’attracco presso il porto di Olbia. Le tariffe partono da una media di 36 euro se prenoti con un po’ di anticipo nei mesi estivi; il tutto varia anche in base alla decisione di imbarcare anche la tua automobile, una possibilità da non sottovalutare qualora tu voglia muoverti liberamente all’interno della natura più selvaggia e nascosta dell’isola sarda.

Altra compagnia partner di Moby è Tirrenia, che collega Civitavecchia a Cagliari con prezzi che partono da poco meno di 40 euro a tratta; si utilizzano per la navigazione navi veloci e traghetti estremamente spaziosi dotati di servizio bar a bordo. Le sue tariffe sono rigorosamente low cost anche per l’imbarco di auto o moto a bordo, oltre a garantire sempre sconti per gruppi, prezzi speciali per i residenti e altre promozioni nel caso di camper o roulotte. Anche i bambini al di sotto dei 12 anni avranno uno sconto del 50% sul prezzo totale! Ti consigliamo sempre di controllare anche la presenza di eventuali coupon da utilizzare nel viaggio seguente con lo sconto del 25% sulla tariffa finale.

0

Estrattore di Succo: qualità e gusto si incontrano

Non consumi abbastanza frutta e verdura? Cerchi un modo per cambiare il tuo stile alimentare? Grazie a un estrattore di succo vivo potrai facilmente ottenere in forma liquida i benefici di alimenti che allo stato solido sono difficili per te da consumare. Per riuscire a fare tutto questo abbiamo scelto di parlare di Essenzia Green, uno dei modelli migliori sul mercato, che sfrutta le basse velocità (40 rpm), lavorando a freddo e rigorosamente senza lame.
La principale differenza tra estrattore e centrifuga è data proprio dall’assenza di lame e dalla possibilità di lavorare con meno giri al minuto, in modo da non surriscaldare il prodotto e mantenere le proprietà nutritive degli alimenti. In pratica con l’estrattore avremo sempre un maggior numero si nutrienti, maggiore quantità di succo e scarsa ossidazione.

La fase di estrazione è resa possibile da una coclea che non scalda, non centrifuga e soprattutto non frulla, ma lavora in modo naturale per riuscire a preservare enzimi e micronutrienti che sono alla base del tuo benessere. Ma Essenzia Green non è solo funzionale, ma anche bello da vedere: questo elettrodomestico usa materiali di grande qualità e si presenta con uno stile minimal ma interessante. Presenta un tasto di accensione e la funzione REV che ti permette di invertire il senso di rotazione nel caso rimanga qualche pezzo di frutta e verdura bloccato dentro la macchina.

Per quanto riguarda le operazioni di smontaggio e di pulizia possiamo garantire massima velocità, poiché in pochi minuti potrai lavare l’elettrodomestico senza alcun tipo di problemi, usando l’apposito spazzolino che viene fornito al momento dell’acquisto. La coclea 3 in 1 si affida infatti al sistema “EasyLock” che permette un facile montaggio soprattutto in fase di pulizia qualora si voglia anche rimuovere e sostituire il filtro. Fin dal primo utilizzo si nota subito che gli scarti, che arrivano in un contenitore a parte, sono ben secchi e possono essere usati per preparare deliziose zuppe, in modo da non lasciare inutilizzate le fibre. Il succo, da parte sua, è buonissimo ed è ideale per i bambini che impareranno a diventare più predisposti al consumo di prodotti sani. E’ perfetto per far bere loro mix di frutta e verdura che altrimenti non mangerebbero mai nella loro forma solida. Essenzia Green è quindi la risposta a tutte le tue domande, l’alleato in cucina ideale per preparare non solo succhi, ma anche basi per creme, condimenti e salse che renderanno sempre più gustosa la tua cucina.

Se vuoi dimagrire un altro rimedio naturale molto effiacie è la tisana allo zenzero e limone, semplice da preparere, salutare e con molti benefici per la tua salute.

0

Praticità e velocità: come scegliere una scopa elettrica

Se ricerchi una scopa elettrica che possa offrirti massima efficienza e velocità nello svolgere le attività quotidiane di pulizia di casa sei capitato nel luogo giusto: insieme andremo a considerare alcuni aspetti di particolare importanza che possono influenzarti al meglio in fase di acquisto di un nuovo elettrodomestico. Ci concentreremo sulle scope elettriche senza fili, sia in versione con o senza sacchetto: il loro punto di forza sarà quello di essere ricaricabili e quindi di non avere alcuni tipo di intralcio in fase di funzionamento. Potrai spingerti fino al luogo più lontano, all’angolo più difficile da raggiungere senza avere alcun tipo di limitazioni da parte di un cavo.

Inoltre va detto che una scopa elettrica silenziosa non presenta neppure il problema dell’ingombro vista l’assenza dei fili: in questo caso velocità, qualità e facilità d’uso di uniscono per offrirti un tipo di servizio davvero impeccabile.

Perché scegliere una scopa elettrica senza fili

Si possono trovare sul mercato diversi modelli di scopa elettrica, ma quale fa al caso tuo? Di seguito andremo ad elencare una serie di fattori che sono fondamentali per valutare il miglior modello in base al tuo gusto personale: solo in questo modo potrai assicurarti il miglio rapporto tra prezzo e qualità.

  • Velocità: lo scopo di una scopa elettrica è quello di consentirti di poter velocizzare i lavori domestici, facendoti provare sempre meno sforzo. Cerca quindi un modello che non solo preveda certe caratteristiche ma che sia anche facile da montare, da usare e soprattutto da riporre.
  • Leggerezza: immagina la fatica di dover lavorare con modelli che pesano tanti chili e che quindi sono difficili non solo da spingere, ma anche da spostare in giro per la casa!
  • Modello ergonomico: ogni perfetto possiede una perfetta ergonomia resa possibile con grazie alla realizzazione con uso di materiali che sono morbidi e al tempo stesso antiscivolo.
  • Accessori: ricorda sempre di assicurarti di quanti accessori sia dotata una scopa, perché può offrire sempre ulteriori vantaggi in fase di utilizzo.
  • Potenza necessaria: i Watt camminano di pari passo con la potenza di aspirazione e sarà fondamentale sapere che per i modelli senza filo si può anche arrivare fino a 1800 Watt.

Come capirai si possono trovare davvero tantissimi modelli di questo elettrodomestico, o in alternativa del lavapavimento folletto vr200: valuta ogni prodotto per le sue qualità, per il suo prezzo e per il tipo di funzioni che sa offrirti. Tieni a mente i nostri consigli e riuscirai a trovare il modello che meglio possa soddisfare i tuoi bisogni, riuscendo anche a risparmiare in fase di acquisto.

0

Chi dice drone non dice giocattolo: le ferree regole di volo

Spesso tendiamo a considerarlo un vero e proprio gioco, mai in realtà un drone è prima di tutto un velivolo al 100%, tanto che nel caso dei modelli professionali, occorre anche disporre di una patente e soprattutto bisogna essere maggiorenni. L’uso di questo dispositivo si è molto diffuso in Italia, tanto da dover essere regolato da una serie di norme utili per capire al meglio quale sia il suo funzionamento e utilizzo. Quando si parla di vendita droni, anche se vengono acquistati in un negozio di giocattoli, le regole sono molto rigide e sono state diffuse a partire dal 15 settembre 2015 per mano dell’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile), che prevede che anche i piccoli droni in plastica non possano volare senza permesso, soprattutto se superano una certa altezza nei cieli.

Che si tratti di un drone professionale o amatoriale poco importa: le principali novità spiegano che vi è un divieto di volo nelle aree urbane. Chi possiede un dispositivo che pesi meno di 300 grammi e voli a una velocità non superiore ai 60 km orari potrà semplicemente ottenere il permesso inviando la documentazione necessaria direttamente all’Enac. Si tratta di una procedura molto veloce, poiché non è necessario ottenere l’attestato come pilota.

Non è possibile volare nella zona di traffico controllato: la distanza massima parla di 500 metri dal pilota e 150 metri di quota massima per le operazioni in volo, il tutto effettuato a non meno di 5 km dagli aeroporti.

0

Drive SSD: breve guida per un acquisto sicuro

Sei alla ricerca di un drive SSD? Oppure vuoi semplicemente capire che cosa sia? Si tratta di un’unità a stato solido che utilizza la tecnologia flash e permette di archiviare file e contenuti di vario genere in modo da aumentare le prestazioni di qualsiasi sistema operativo e rendere anche più veloce l’accesso a un file.

Si distinguono dai comuni hard disk per la loro velocità e per la grande resistenza agli urti.

Massime prestazioni su qualsiasi sistema operativo

I risultati che vengono registrati con l’uso di un SSD Samsung riescono ad essere davvero unici nel loro genere: in meno di 10 secondi è possibile avviare Windows, Mac OS X o Linux, lanciando in modo repentino anche applicazioni importanti e pesanti come Photoshop o anche iPhoto. Le massime prestazioni si ottengono sapendo che i drive a stato solido sanno essere molto silenziosi e si surriscaldano meno rispetto ai modelli tradizionali. Trattandosi di un dispositivo eccezionale e capace di riportare a nuovo il tuo computer, bisogna anche riconoscere che gli SSD hanno un costo molto elevato, anche se è possibile sfruttare offerte speciali per riscontrare prezzi in forte discesa rispetto a qualche mese fa.

Generalmente troviamo in vendita SSD che hanno un formato da 2,5 pollici e vengono pensati per uso interno: tali dischi quindi andranno installati all’interno computer. Nel caso di dischi a stato solido esterno lavoreranno per mezzo di un cavo USB come avviene per classici hard disk esterni. Generalmente però li sconsigliamo qualora tu voglia custodire dei backup, poiché la lettura di un SSD è limitata e quindi la sua scadenza è anticipata rispetto ad altri modelli tradizionali.

Vantaggi di un SSD

Bisogna tenere sempre in conto due importanti parametri quando si parla di SSD: in primo luogo della velocità sequenziale, che rappresenta la velocità massima teorica con la quale vengono letti o scritti i dati sul disco, e le IOPS che sono le operazioni di input/output per secondo. In questo caso si fa riferimento ai piccoli file di 4KB. Se il tuo intento è quello di usare quotidianamente un SSD è più importante tener conto il valore delle IOPS che della velocità sequenziale.

Non dimenticare inoltre di prestare attenzione anche alla durata massima del drive, alla garanzia sul prodotto (generalmente è di 3 o 5 anni) che può avere un massimo di 10 anni se si tratta di un dispositivo di ottima qualità.

Infine controlla la capacità di archiviazione da scegliere in base alle tue necessità.

0

Una breve guida per scoprire come vendere l’argento

Hai deciso di vendere il tuo argento ma non sai da dove iniziare? Esistono diverse considerazioni da tenere sempre ben a mente e per questo abbiamo pensato di fornirti una piccola guida utile per destreggiarti al meglio.

Prima di vendere il tuo argento dovrai tener conto di una serie di aspetti: in primo luogo verifica di avere le giuste garanzie, soprattutto se vuoi vendere online, ma anche presentandoti fisicamente in un negozio specializzato. Il secondo step è legato alle possibilità che si presentano di fronte a te, poiché vendere argento potrebbe anche portarti ad affrontare oneri, spese e interessi. Puoi vendere online, a un rivenditore o addirittura a un’asta, ma è vero che in ogni caso andrai a perdere buona parte dei tuoi profitti. Quindi è sempre bene informarsi e, se necessario, fare tutte le domande del caso per eliminare ogni tuo dubbio.

Dovrai sempre valutare solo le possibilità che facciano al caso tuo, stabilendo se la vendita di un dato oggetto possa essere definitiva: si verifica quando il valore di acquisto supera il valore affettivo. Un altro aspetto importante è legato all’attesa: non dovrai mai avere fretta di vendere il tuo 925 argento, poiché rischieresti di perdere importanti quantità di euro a causa di una valutazione bassa legata all’andamento delle sue quotazioni. E’ fondamentale andare quindi a controllare i mercati azionari per scoprire il momento giusto per la tua vendita.

Dove vendere l’argento?

Esistono diverse modalità di vendita. Potrai per esempio affidarti agli antiquari, esperti professionisti che possono valutare il tuo oggetto per poi venderlo per tuo conto. Generalmente offrono un prezzo onesto, ma solo se sceglierai persone o attività serie e capaci di offrirti le migliori garanzie. La vendita può anche avvenire sul web, ma in questo caso dovrai massimizzare la tua sicurezza: spesso ti offrono denaro immediato in cambio del tuo oggetto in argento, come le fedine di fidanzamento in argento, ma verifica sempre che sia prevista la possibilità di cambiare idea entro un dato periodo di tempo. La vendita online è gratuita e potrai anche concordare il ritiro del tuo articolo tramite un corriere affidabile. Con le aste invece potrai imporre un prezzo minimo di vendita dal quale gli acquirenti daranno inizio a una serie di offerte in aumento per aggiudicarselo. Attenzione però: quando scegli di vendere argento, l’asta potrebbe diventare uno dei metodi più imprevedibili.

Ma qualunque sia la tua scelta ricorda sempre di misurare la purezza del tuo oggetto, espressa con un marchio: se leggi il titolo 925 vuol dire che è argento al 92,5%.

0

007 Casino Royale: quando Daniel Craig diventò Bond!

Dopo un’importante era firmata da Pierce Brosnan, grazie all’arrivo al cinema di “Casino Royale” ha preso il via una nuova fase, quella targata Daniel Craig, pronto a vestire i panni del famoso agente segreto James Bond. Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Ian Flemming ed ha rappresentato al meglio l’avventura di debutto per l’attore.

In questo particolare capitolo, il 21° film prodotto, troviamo al centro della storia un traffico di armi illegale mosso da Le Chiffre (interpretato dal bravissimo Mads Mikkelsen), spietato uomo che piange sangue da un occhio. Sarà lui a organizzare una partita di poker a sei zeri, incuriosendo così i servizi segreti britannici che hanno deciso subito di mettere sulle sue tracce l’agente 007, che in questo caso viene affiancato dalla contabile Vesper Lynd (la bella Eva Green dallo sguardo di ghiaccio). E indubbiamente l’adrenalina e l’avventura che vediamo raccontate hanno una marcia in più.

Casino Royale” ha un pregio assoluto: contiene infatti tutti gli elementi per convincere i fan, sia gli storici appassionati che i nuovi supporter di 007. Dopo diversi anni e non poche pellicole ha confermato la sorprendente verve di un personaggio che sa sempre rinnovarsi, questa volta però con sfumature narrative e interpretative degne di nota.

Craig è bravissimo nel ruolo di Bond, con quel volto così cupo ma al tempo stesso estremamente espressivo: il primo pensiero nel vederlo in azione è quello di essere finalmente tornati indietro nel tempo, quando si respirava la piacevole emozione di ammirare Sean Connery. Grande merito però va anche attribuito alla regia, in modo particolare a Martin Campbell, noto per aver firmato proprio “007 – Golden Eye”, pellicola del 1995 che segnò il debutto di Brosnan.

Ottimo successo riscosso da un film che ha potuto contare su un cast davvero stellare: oltre a Craig che sicuramente ha una grande maturità e bravura davanti alla telecamera, non si può non citare Eva Green “la bella” di turno che però diventa il simbolo di una svolta per le donne bondiane, poiché si mostra anche molto intelligente e caparbia. Una bella che balla insomma!

A completare questa lista sono anche alcuni famosi attori italiani che hanno lasciato sicuramente un piacevole segno in questo film: da Claudio Santamaria che è un killer folle, a Giancarlo Giannini, elegante, di gran classe e pronto a nascondere chissà quanti segreti. Il tutto si chiude con una vera regina del cinema europeo e internazionale: M, capo dei servizi segreti britannici, viene interpretata dalla magica Judi Dench.