0

Purificatori d’aria: consigli sul modello da scegliere

I purificatori d’aria sono un’ottima soluzione per chiunque voglia utilizzare un pratico elettrodomestico che sia in grado, in totale autonomia, di depurare l’aria di casa. Come noterai spesso aprire le finestre per dare aria ai locali non è mai abbastanza per allontanare gli allergeni che sono presenti nelle nostre case. Inoltre quando le temperature sono basse e fuori è brutto tempo diventa davvero difficile poter aprire ed effettuare il cambio aria.

Ad oggi sul mercato è possibile trovare una vasta quantità di modelli che possono fare al caso nostro, adattandosi al meglio alle nostre esigenze e alle dimensioni della nostra casa. Ogni camera infatti ha delle caratteristiche e per questo è giusto prestare un po’ di attenzione.

Le tipologie di purificatori d’aria in commercio

Devi sapere che esistono diverse tipologie di purificatore d’aria a uso domestico:

  • Purificatori elettrostatici: in questo il nostro elettrodomestico va a catturare l’aria attraverso le ventole. Viene poi filtrata grazie ad appositi filtri metallici che trattengono le impurità grazie a una reazione elettrostatica. Possono essere un po’ rumorosi.
  • Purificatori con filtro: sono quelli che riescono facilmente a rimuovere pollini, polveri e fumo dall’aria. Lavorando andando a catturare l’aria di una stanza, la purificano e poi la vanno a immettere nuovamente in circolo. Il filtro può essere realizzato con le fibre di vetro o micro-fibre.
  • Purificatori con generatori di ozono: in questo caso è bene fare grande attenzione perché sono molto efficaci, ma al tempo stesso un’eccessiva produzione di ozono può essere dannosa per la nostra salute.

Dove collocarlo dentro la tua casa?

 La prima cosa che devi osservare quando acquisti questo oggetto riguarda la collocazione all’interno della tua casa: vuoi metterlo in una sola stanza, oppure in tutta la casa? Se scegli di sistemarlo in una sola camera ti basterà un purificatore di dimensioni ridotte e ti basterà sistemarlo sopra un tavolo o un comodino. Avranno sicuramente una funzionalità limitata, che chiaramente va misurata in base alle sue dimensioni e caratteristiche.

Se preferisci invece collocare dei purificatori in tutta la tua abitazione allora dovrai farli installare con un sistema di tubatura, andando poi a collegarlo con il sistema elettrico. Per farlo però dovrai affidarti a un professionista e noterai che oltre a catturare il polline, riuscirà a rimuovere anche il pelo animale.

E’ bene controllare con attenzione l’efficienza del modello che scegli, soprattutto se sei una persona affetta da allergie di diverso genere: in questo caso infatti diventerà un compromesso molto utile per riuscire a risolvere il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *